dolcetti per deliziare l'anima

e dolcezze per scaldare il cuore

biscottidilungavitaalgermedigranoeavena_title_shp

biscotti di lunga vita al germe di grano e avena

siamo agli inizi di febbraio e, mentre tutti pensano alle sostanziose leccornie carnevalesche, io sforno biscotti vegan sugar-free. non sono ammattita, e nemmeno si tratta di una reazione di protesta un po’ snob (so abbandonarmi con lascivia ai peccati mortali ogni tanto e anche di più): mi si è presentata l’occasione a causa di una persona in dieta disintossicante a cui volevo fare un piccolo regalo. in verità all’inizio, dovendo eliminare non solo burro e zucchero ma anche lievito e uova, ero un po’ scettica all’idea di riuscire a ottenere qualcosa di presentabile all’occhio e al palato e stavo per desistere, poi tutto a un tratto mi si è presentata l’occasione giusta: un bel pacco di germe di grano da consumare il prima possibile! mi sono detta: “qualcosa mi spinge a sperimentare” e ho deciso di sfruttare le contingenze per imparare nuove, interessantissime cose. innanzitutto ho scoperto le proprietà meravigliose di questi due: il germe di grano e l’avena, che contengono un sacco di sostanze preziose (vi invito a consultare un manuale fitoterapico o a fare qualche ricerca incrociata su internet). quindi ho teorizzato un pochino e, dopo alcuni tentativi, sono riuscita a realizzare un biscotto rustico, leggero e allo stesso tempo incredibilmente nutriente. questi biscotti dall’aspetto dimesso sono un concentrato di energia e protezione per il nostro corpicino e danno un senso di sazietà appagante. insomma, mi sento come se avessi scoperto la pietra filosofale, senza contare che la ricetta per preparare queste adorabili pepite dorate è tra le più facili che io abbia mai sperimentato. se siete a dieta, stressati, quando vi dovrete disintossicare dai dolci di carnevale, se avete la pelle spenta o un esercito di tossine da espellere, provate i biscotti di lunga vita e tornerete persone nuove. (ma anche la sola curiosità di provare un dolce che sembra essere tale solo per miracolo è una ragione validissima!)

 

P.S. non scoraggiatevi alla bruttezza del preparato da crudo, in forno da rospo diventa principe!

 

biscotti di lunga vita al germe di grano e avena

(20 biscotti)

 

50 g di olio extravergine di oliva

100 g di miele millefiori

100 g di farina debole di tipo 0

75 g di germe di grano

75 g di fiocchi d’avena

25 g di acqua (2 cucchiai)

3 g di bicarbonato di sodio (1 cucchiaino)

 

ARBITRARIAMENTE per rendere la ricetta, oltre che qualsiasicosa free, anche vegan, sostituire al miele pari quantità di malto d’orzo

 

CON CURA l’olio dovrebbe essere il più delicato possibile per non interferire con l’aroma complessivo dei biscottini (un olio ligure è particolarmente indicato in questo caso), il miele migliore invece è un millefiori molto aromatico

 

SENZA FRETTA prima di iniziare foderare due teglie di carta da forno

 

  1. in un pentolino scaldare molto dolcemente e mescolando continuamente l’olio e il miele per 6 – 8′, finchè non inizieranno ad amalgamarsi
  2. togliere il pentolino dal fuoco e continuare a mescolare per altri 3 – 4′, poi lasciare intiepidire
  3. in una ciotola capiente setacciare la farina, unire il germe di grano e l’avena e mescolare
  4. portare a ebollizione l’acqua e sciogliervi dentro il bicarbonato stemperandolo bene
  5. unire acqua e bicarbonato a olio e miele e mescolare
  6. formare una fontana negli ingredienti secchi e versarvi gli ingredienti liquidi
  7. mescolare con una spatola fino ad ottenere un composto il più possibile denso e omogeneo
  8. lasciare intiepidire 10′
  9. formare delle palline della grandezza di una noce e schiacciarle leggermente nel disporle sulla teglia
  10. infornare per 9 – 10′ a 180°
  11. una volta estratti dal forno attendere qualche minuto prima di maneggiarli, poi disporli a raffreddare su una gratella

 

DULCIS IN FUNDO

 

poichè come in tutte le cose, anche quelle che fanno bene finiscono per fare male se assunte in dosi eccessive, non bisogna cedere alla tentazione di mangiare più di metà dose di questi biscotti in un solo giorno

la dose giornaliera di germe di grano non deve superare i 50 g!

 

SODALIZI sono perfetti con una tazza di caffelatte, soprattutto di latte vegetale (anche a causa del loro essere decisamente sostanziosi)!

 

biscottirusticiavenagermedigrano_recipe

contest 3

  • spacefiller

    sostituire i grassi con il germe di grano è una cosa assolutamente da sperimentare, consiglio a tutti di recarvi in un molino a chiedere un po’ di questo ingrediente speciale…

    un capolavoro tecnico, una botta di energia per iniziare la giornata!

    sf

    • http://www.ladonninadimarzapane.it/ haru

      si, questo è effettivamente l’unico problema del germe di grano: la difficile reperibilità. però è proprio come dici, la sua eccezionalità vale la fatica.

  • Carla

    Posso confermare che questi biscotti sono ottimi!!!! Ed è davvero difficile trattenersi quando sono a portata di mano….

    Siccome poi sono stati pensati e prodotti con tanta cura e amore appositamente per me il loro gusto e il loro valore è doppio!!!!

    Carla

    • http://www.ladonninadimarzapane.it/ haru

      Carla, che piacere! puoi anche confermare quanto siano sostanziosi, a dispetto delle apparenze: altro che i biscotti confezionati (anche quelli apparentemente più energetici non riempiono granché, non oso immaginare i “something-free”)! ;P se avrai mai bisogno di qualcos’altro fammi sapere: chissà che non scopra altre cose interessanti. ;)

  • Nicoletta Gregoris

    Ho trovato la ricetta su About Food e li ho provati! Sono FAN-TA-STI-CI! per chi come me è intollerante alle uova un toccasana…mi hanno risolto la colazione più volte!

    • http://www.ladonninadimarzapane.it/ haru

      che soddisfazione incredibile riuscire a rendere golosi i dolci anche a chi è costretto a praticare delle restrizioni sulla propria alimentazione (che poi questi biscottini hanno altri due vantaggi non indifferenti: fanno benissimo e sono velocissimi da preparare)! davvero, mi lusinga che abbiano riportato entusiasmo nella tua colazione. cercherò sempre di proporre dolci alternativi, non mi dimentico di nessuno io. ;)

  • Ermes Borghesi

    Molto interessante questa ricetta! Dispongo di un po’ di germe di grano da impiegare e vorrei provarla…il mio unico dubbio riguarda l’avena: cosa si intende? Crusca d’avena? O In Fiocchi? Grazie mille a chi vorrà gentilmente rispondere…

    • http://www.ladonninadimarzapane.it/ haru

      grazie Ermes, sono contenta di averti incuriosito, è anche molto veloce da fare. :) hai ragionissima sull’avena: si tratta dei fiocchi. specifico subito anche nella ricetta. grazie a te per l’osservazione utile!

      • Ermes Borghesi

        Prego, grazie ancora x il chiarimento…

        • Ermes Borghesi

          Per quanto riguarda la reperibilità del germe di grano, se posso consigliare, io uso quello del Molino Quaglia (si chiama Brick 25) si può ordinare online dal sito del molino ed è disponibile in barattolo da 500gr o sacchetti da 4kg…

          • http://www.ladonninadimarzapane.it/ haru

            conosco i prodotti del Molino Quaglia, grazie comunque del consiglio!